Isole Maldive

La Repubblica delle Maldive si trova nel cuore dell’Oceano Indiano, a sud della penisola Indiana.

Le Maldive sono composte da un gruppo di 26 atolli, a loro volta costituiti da ben 1192 isole, delle quali circa 200 sono abitate dalla popolazione locale ed un centinaio adibite a meta turistica a villaggi turistici.

Le Maldive sono una Repubblica presidenziale, con una popolazione complessiva di circa 349.110 abitanti, su una superficie totale di 300 km²-; sono 19 gli atolli che che hanno rilevanza politica ed economica nella vita sociale dello stato, la capitale è la città di Malé, nella parte del territorio.

L’isola principale della Repubblica delle Maldive è Fua Mulaku, nella parte meridionale dell’arcipelago.

Le isole che costituiscono le Maldive sono disposte lungo la barriera oceanica che divide le acque profonde da quelle balneabili, ogni atollo ha inoltre una propria barriera corallina, che delimita le acque marine, formando delle piccole lagune.

L’economia locale si basa essenzialmente sulla pesca e sul settore turistico, questo ultimo in forte ascesa a partire dagli ultimi 10 anni, la popolazione è impiegata anche in settori meno sviluppati alle Maldive, quali l’artigianato, l’industria e l’agricoltura, in particolar modo con la coltivazione di patate dolci, manioca e peperoncino, e la coltivazione di frutta, quali banana, anguria e mango, mentre molto importante è il settore della costruzione delle barche, i “Dhoni”, che vengono utilizzate per collegare gli atolli tra loro.

L’ingresso alle Maldive è consentito esclusivamente con passaporto che abbia validità residua di almeno un mese dalla data di rientro o di 6 mesi se si fa scalo a Dubai o Doha, il visto viene rilasciato direttamente all’aeroporto di arrivo.

Gli Atolli delle Maldive

Le Maldive contano ben 26 atolli, circondati dalle acque limpide e azzurre dell’oceano Indiano.

La parola atollo in maldiviano viene tradotta con atholu che letteralmente significa isola a forma di anello, gli atolli si sono formati migliaia di anni fa dall’accumulo di depositi organici, quali resti di conchiglie, coralli ed altri organismi. Gli atolli hanno forma circolare e racchiudono al loro interno una laguna, tale laguna è collegata all’oceano per messo delle pass oceaniche ovvero delle aperture nel reef per il ricambio dell’acqua ed il passaggio dei pesci e delle specie marine. 

I 5 atolli più belli delle Maldive

Gli atolli delle Maldive sono tutti meravigliosi ed affascinanti, immersi tra le acque cristalline e ricchi di vegetazione tropicale, con spiagge di sabbia bianca sottile, sono un vero paradiso.

Ma quali sono i 5 atolli più belli delle Isole Maldive?

ATOLLO DI BAA : questo atollo è composto 73 isole, 13 delle quali abitate. Dal 2011 questo atollo è stato dichiarato dall’Unesco Riserva Mondiale della Biosfera, per la straordinaria varietà di specie marine che vivono nelle sue acque incontaminate. L’atollo di Baa è famoso per le immersioni, tra i punti più famosi ci sono quello di Hanifaru Huraa, dove si riproducono mante e squali balena, Dhigali Haa, dove si possono avvistare gli squali grigi e Madi Finolhu, dove vivono i coralli neri. 

ATOLLO DI ARI : ad ovest della capitale, Male, l’atollo di Ari conta 81 isole, diciotto delle quali abitate, le più importanti sono quelle di Mahibadhoo e Maamigili. L’atollo molto famoso per le immerssioni subaquee, tra le località più importanti Hammerhead Point, dove si possono avvistare squali martello e mante, Manta Reef, dove, come suggerisce il nome stesso, è facilissimo ammirare le mante, Dhidhdhoo Beyru, qui da Maggio a Settembre si possono ammirare gli quali balena, Kudarah Thila, con coralli neri e gorgonie e Halaveli Wreck, qui si trova una nave mercantile inabissata.

ATOLLO DI NOONU : questo atollo è uno dei più esclusivi di tutte le Maldive, qui si trova ad esempio lussuoso resort Cheval Blanc. L’atollo di Noonu comunque ospita pochi resort e tutti di alta categoria. 

ATOLLO DI LHAVIYANI : questo atollo è uno dei più belli delle Maldive e, come per tutti gli altri atolli maldiviani, è un vero paradiso per gli amanti di snorkeling e immersioni. Qui si trovano alcune aree marine protette come quella di Fushifaru Tila, nelle aree protette è facilissimo avvistare lo squalo grigio  e moltissime specie di pesci, come ad esempio il pesce Napoleone, amante della barriera corallina.

ATOLLO DI SHAVIYANI :si tratta di uno degli atolli più particolari, qui infatti il turismo è arrivato molto dopo rispetto agli altri atolli maldiviani. L’atollo è ancora per molti versi selvaggio ed incontaminato.

Le Isole più belle delle Maldive

Delle quasi 1200 isole delle Maldive, alcune sono veramente imperdibili, piccole oasi circondate solo dall’azzurro del mare, con spiagge bianchissime e fitta vegetazione tropicale a fare da sfondo…

ALIMATHA : l’isola di Alimatha è di dimensioni medio-piccole, si raggiunge in idrovolante o in barca a vela dalla capitale, Male. La laguna di quest’isola è meravigliosa, abitata da razze, squaletti e pesci pappagallo.

BATHALA : nell’atollo di Ari, Bathala è una piccola isola circondata dal blu delle acque dell’Oceano Indiano. Si raggiunge in circa 20 minuti di volo dall’aeroporto di Male. Questa isola ha una delle più belle e rigogliose barriere coralline dell’atollo, ed è un paradiso per gli amanti di snorkeling e ed immersioni, si possono infatti incontrare tartarughe, aquile di mare, squali di barriera e moltissimi pesci tropicali.

KANDHOLHUDHOO : di piccoledimensioni, si trova al centro dell’atollo di Ari nord. La barriera corallina circonda tutta l’isola, mentre manca quasi del tutto la laguna, è possibile ammirare moltissime specie marine.

MADOOGALI : nell’atollo di Ari nord, a circa 70 km dall’aeroporto di Male, l’isola di Madoogali è una delle più conosciute delle maldive. Circondata interamente da spiagge di sabbia sottile e bianchissima, è celebre per il suo reef.

MOOFUSHI : nell’atollo di Ari sud, questa isola è particolarmente amata dagli appassionati di immersioni vista la straordinaria varietà di specie che popolano le sue acque.

RANNALHI : nell’atollo di Male sud, è una piccola isola di sabbia bianchissima

Quando andare alle Maldive

Qual è il periodo migliore per una vacanza alle Maldive? Come per tutte le destinazioni, anche per le Maldive esiste una stagione preferibile per andare, per condizioni climatiche, temperature e condizioni meteo.

Il clima che caratterizza le Maldive è di tipo tropicale, la temperatura media annuale è di circa 30°C. Si possono distinguere due stagioni, una caratterizzata dalla presenza del monsone Hulhangu, da maggio a settembre, con clima umido e piogge, l’altra dal monsone Iruvai, tra dicembre e aprile, con un clima secco e giornate soleggiate.
Il periodo migliore per una vacanza alle Maldive va da Gennaio ad Aprile.

Male, la capitale

Male è la capitale della Repubblica delle Maldive, dedicatele qualche ora, ne varrà sicuramente la pena!

Male è la più piccola capitale al mondo, si estende infatti per soli 2kmq, con una popolazione di 85.000 persone. Caotica e vivace, Male è unica nel suo genere, completamente circondata dal mare è collegata all’aeroporto, che si trova su un’altra isoletta vicina, per mezzo di un servizio di traghetti con tratte ogni 15 minuti. La città è divisa in 4 quattro quartieri : Machangolhi, zona commerciale, Galolhu, zona residenziale, Henveiru, zona amministrativa, Maafannu, zona del porto. Immancabile una visita ai mercati, il mercato del pesce secco e della frutta, il mercato del pesce fresco, il mercato della frutta, con tanta frutta tropicale colorata. Il Sultan Park, bellissimo giardino pubblico al cui interno si trova la villa del primo sultano della città e la moschea.

Mappa delle Maldive

Un’infinita distesa di acqua blu, limpida e cristallina, isolette, atolli isolati e vegetazione tropicale… un’oasi di natura e relax, le Maldive contano quasi 1200 isole , suddivise in 26 atolli, 19 dei quali amministrativi (Haa, Shaviyani, Noonu, Lhaviyani, Male Nord, Male sud, Felidhoo, Meemu, Thaa, Laamu, Gaafu, Gnaviyani, Addu, Dhaalu, Faafu, Ari, Rasdhoo, Baa e Raa).